meteo apuane
ALLERTA METEO
* * * * * *
legenda allerta meteo
Clicca sulle icone per accedere
al dettaglio della Regione Toscana


BACHECA AVVISI
Aria fredda in discesa dall'Europa Nord-orientale determina condizioni meteo di stampo invernale; nelle scorse giornate una spolverata di neve ha interessato le Apuane e l'Appennino oltre 800 metri. Dopo un sabato soleggiato ma rigido, atteso un peggioramento Domenica con piogge in pianura e neve in montagna.

WEBCAM
webcam SASSALBO
SASSALBO
Visualizza le altre Webcam >>

NOWCASTING
Radar Precipitazioni "Settepani"
RADAR PRECIPITAZIONI

satellite europa
SATELLITE INFRAROSSO

fulminazioni Toscana
FULMINAZIONI

COLLABORAZIONI TECNICHE

Protezione Civile Massa Carrara

Meteo System

Museo Bernacca Fivizzano


BOLLETTINO DELLA MONTAGNA
Previsioni a 3 giorni per le principali località sciistiche e montane delle Apuane ed Appennino settentrionale
13-12-18
meteo zum zeri
14-12-18
meteo zum zeri
15-12-18
meteo zum zeri
Zero Termico: 1200 m   |   Altezza Neve: 1 cm
13-12-18
meteo cerreto
14-12-18
meteo cerreto
15-12-18
meteo cerreto
Zero Termico: 1100 m   |   Altezza Neve: 1 cm
13-12-18
meteo campocecina
14-12-18
meteo campocecina
15-12-18
meteo campocecina
Zero Termico: 1300 m   |   Altezza Neve: 2 cm
13-12-18
meteo pratospilla
14-12-18
meteo pratospilla
15-12-18
meteo pratospilla
Zero Termico: 1000 m   |   Altezza Neve: 1 cm

Occupandoci brevemente anche del nostro cielo più profondo, vi ricordo che nei prossimi giorni, con un po' di fortuna, potremo assistere allo spettacolare sciame di stelle cadenti legate al passaggio delle Geminidi. Proprio nel periodo compreso fra il 12 ed il 20 dicembre (ma soprattutto fra il 13 ed il 15) se ne potranno osservare anche più di 50 all'ora. Le Geminidi sono abbastanza misteriose, l'unica cosa che si sa è che, contrariamente alle Perseidi (le ''lacrime di San Lorenzo'' di agosto), non derivano dai resti di comete, bensì da un asteroide che si chiama Phaethon, un ''sassolone'' (mi si perdoni la definizione non certo scientifica...) di quasi 6 km di diametro che ruota attorno al Sole e che in questo periodo dell'anno intercetta l'orbita terrestre. Si possono vedere da subito dopo il tramonto puntando i nostri sguardi dal centro della volta celeste ad Oriente, ma le probabilità aumentano con il passare delle ore e la loro massima visibilità si verifica dopo la mezzanotte e poco prima dell'alba guardando ad Occidente. Ma andiamo ora ad esplorare il cielo più basso per capire quali dovrebbero essere le condizioni meteorologiche...

Come anticipato da alcuni giorni, sulle nostre regioni sta affluendo aria piuttosto fredda dal Nord-Est Europa che tende ad interferire con aria temperato umida in arrivo dall'Atlantico. Si stanno creando, dunque, le condizioni favorevoli a qualche nevicata, ma non aspettatevi grandi cose. La formazione di Basse Pressioni fra la Sardegna ed il Tirreno, quindi a latitudini piuttosto basse, manterrà le nostre zone un po' ai margini del peggioramento; tuttavia una certa risalita di aria umida a scorrere sopra il cuscinetto freddo in formazione in queste ore, apporterà nubi e precipitazioni deboli/moderate anche sulle nostre montagne.
Nella giornata di giovedì 13 il cielo sarà per lo più molto nuvoloso con neve debole fra la notte ed il mattino, specie su Appennino Parmense/Reggiano e isolatamente su quello Ligure Piacentino, con sfiocchettate anche su Apuane. Dopo una cessazione dei fenomeni, probabile fra il tardo mattino ed il pomeriggio, dalla sera si noterà una ripresa delle precipitazioni. Nella notte e nella mattinata di venerdì 14 potrebbero esserci nevicate appena più consistenti sempre fra il Parmense, specie quello orientale, ed il Reggiano, mentre il settore Piacentino sarà interessato solo di striscio. Sui rilievi Spezzini, dell'Alta Lunigiana e sulle Apuane arriveranno fiocchi ventati con accumuli scarsi. La fenomenologia sarà accompagnata da forti venti di Tramontana o Grecale, quindi potrà esserci scaccianeve (neve polverosa sollevata) e occhio anche ai valori di wind chill (temperatura percepita): fra i 1400 ed i 1500 metri sono attese isoterme sino a -5°C/-6°C e con i venti previsti anche superiori agli 80 chilometri orari, si potrebbero toccare wind chill di -15°/-16°C. Lo zero termico è atteso in progressivo calo dai 1000/1200 metri di mercoledì 12 ai 600/900 metri di giovedì 13 sino a 200/400 metri nel versante emiliano e 600/700 metri nel versante tosco ligure nella giornata di venerdì 14. Dal pomeriggio di venerdì mi attendo gradualmente delle schiarite e sabato 15 dovrebbe essere una bella giornata di sole, anche se ancora piuttosto rigida con diffuse gelate. Sarà proprio la notte fra sabato e domenica probabilmente quella più favorita per lo spettacolo delle stelle cadenti. Quindi prepariamoci con scarponi e, speriamo anche ciaspole e sci, ad andare sulle nostro località montane e passare un po' di ore notturne con il naso all'insù e con la lista dei desideri pronta per essere esaudita, nel caso Santa Lucia vi avesse lasciato a secco!


Aggiornamento del 12 dicembre 2018 a cura di Mauro Olivieri
(aggiornamento 3 volte la settimana)




>> Accedi alla raccolta delle NEVICATE (archivio dal 2006)

meteo apuane
Portale di meteorologia per la provincia di Massa Carrara.
Associazione locale per la divulgazione delle
scienze meteorologiche e del clima.

CONTATTI
NOTE LEGALI
HOME
Home Page
PREVISIONI
Provincia
Bollettino "3 Confini"
Mare
Montagna
Meteo-Viabilità
Incendi Boschivi
MONITORAGGIO
Rete Stazioni
Livello Fiumi
Archivio Dati
Area Riservata Enti
WEBCAM
Webcam
DIRETTA
Segnalazioni
Nowcasting
DIDATTICA
Clima Locale
Articoli/Cronache
Nevicate
Foto
CHI SIAMO
L'Associazione
Iniziative
Staff
Partner
Contattaci