meteo apuane
ALLERTA METEO
* * * * * *
legenda allerta meteo
Clicca sulle icone per accedere
al dettaglio della Regione Toscana


BACHECA AVVISI
Dopo il clima particolarmente dinamico della settimana appena trascorsa, con un flusso di aria umide e mite di origine atlantica responsabile fra le altre cose di un'intensa e duratura mareggiata sul litorale apuo-versiliese, è previsto un periodo più stabile di almeno 3-4 giorni grazie ad una rimonta dell'Alta Pressione.

WEBCAM
webcam VIAREGGIO
VIAREGGIO
Visualizza le altre Webcam >>

NOWCASTING
Radar Precipitazioni "Settepani"
RADAR PRECIPITAZIONI

satellite europa
SATELLITE INFRAROSSO

fulminazioni Toscana
FULMINAZIONI

COLLABORAZIONI TECNICHE

Protezione Civile Massa Carrara

Cesvot

Meteo System

Società Meteorologica Italiana

BOLLETTINO DELLA MONTAGNA
Previsioni a 3 giorni per le principali località sciistiche e montane delle Apuane ed Appennino settentrionale
18-01-18
meteo zum zeri
19-01-18
meteo zum zeri
20-01-18
meteo zum zeri
Zero Termico: 1500 m   |   Altezza Neve: 5 cm
18-01-18
meteo cerreto
19-01-18
meteo cerreto
20-01-18
meteo cerreto
Zero Termico: 1500 m   |   Altezza Neve: 10 cm
18-01-18
meteo campocecina
19-01-18
meteo campocecina
20-01-18
meteo campocecina
Zero Termico: 1600 m   |   Altezza Neve: 0 cm
18-01-18
meteo pratospilla
19-01-18
meteo pratospilla
20-01-18
meteo pratospilla
Zero Termico: 1400 m   |   Altezza Neve: 8 cm

Questo periodo di gennaio ci sta regalando un tempo più autunnale o primaverile che invernale, con quelle condizioni di variabilità e di sbalzi termici più tipici delle stagioni di transizione. Ma è niente in confronto a quel che accadde soltanto 11 anni fa e cioè nel gennaio del 2007. Soprattutto nel periodo compreso fra il 15 ed il 19 una profonda depressione denominata Kyrill transitò sull'Europa Centrale con venti tempestosi, e richiamando dal Nord Africa una poderosa bolla di aria sub-tropicale verso le Alpi e un po' su tutta l'area Mediterranea. A 1500 metri arrivò una isoterma tipicamente estiva, cioè +15°C, e impetuosi venti di Foehn in discesa dalle Alpi portarono temperature davvero insolite soprattutto in Piemonte e Val D'Aosta: a Torino si raggiunsero i 27°C e si superarono i 20°C di massima a 800 metri. Ma anche al Colle di Tenda, a ben 1232 metri di quota, si toccarono i 23°C. La temperatura più alta venne registrata in provincia di Cuneo, a Brossasco, con 29,4°C!!
Temperature elevate si toccarono un po' in tutto il Nord Italia, quasi 22°C a Bolzano, 23°C a Milano Malpensa, 24°C a Piacenza e Parma. Anche nelle nostre zone le temperature erano di molti gradi sopra la media. Verso fine mese, però, ci fu un afflusso artico e venne la neve anche a quote basse. Fu comunque un inverno assai mite e temevamo anche allora di avere perso per sempre le stagioni invernali di una volta, poi però sono arrivati i nevosi e freddi inverni 2009/2010, 2010/2011, 2012/2013...quindi non disperiamo...sono cicli....

. Nei prossimi giorni continuerà il passaggio di brevi onde frontali alternate ad altrettanto brevi fasi anticicloniche, in un contesto però di temperature in moderato calo soprattutto nel fine settimana, anche se la modellistica è davvero in grande ''crisi mistica'' e non si capisce un granché DI cosa possa accadere. Comunque dopo la Maestralata di oggi, mercoledì, giovedì 18 le correnti gireranno di nuovo a Ovest e Sud-Ovest, ma farà piuttosto freddo con zero termico attorno ai 1300/1400 metri in successivo rapido rialzo. Previsto un aumento della nuvolosità bassa stratiforme con qualche piovasco o nevischio oltre 1400/1500 metri. Non escluse anche formazioni di galaverna nel caso di nubi che avvolgeranno i crinali.
Venerdì 19 si avvicinerà un fronte Nord Atlantico, il cui passaggio sembra alquanto veloce, ma comunque in grado di arrecare qualche rovescio anche temporalesco e magari anche un po' di neve nella notte su sabato 20, quando le correnti gireranno a Nord portando un miglioramento con schiarite sempre più ampie. Zero termico in calo mediamente a 1200/1300 metri. Tempo più o meno soleggiato nei giorni successivi con nuvolaglia innocua medio-alta. Appuntamento ai prossimi aggiornamenti.


Aggiornamento del 17 gennaio 2018 a cura di Mauro Olivieri
(aggiornamento 3 volte la settimana)




>> Accedi alla raccolta delle NEVICATE (archivio dal 2006)

meteo apuane
Portale di meteorologia per la provincia di Massa Carrara.
Associazione locale per la divulgazione delle
scienze meteorologiche e del clima.

CONTATTI
NOTE LEGALI
HOME
Home Page
PREVISIONI
Provincia
Bollettino "3 Confini"
Mare
Montagna
Meteo-Viabilità
Incendi Boschivi
MONITORAGGIO
Rete Stazioni
Livello Fiumi
Archivio Dati
Area Riservata Enti
WEBCAM
Webcam
DIRETTA
Segnalazioni
Nowcasting
DIDATTICA
Clima Locale
Articoli/Cronache
Nevicate
Foto
CHI SIAMO
L'Associazione
Iniziative
Staff
Partner
Contattaci