meteo apuane
ALLERTA METEO
* * * * * *
legenda allerta meteo
Clicca sulle icone per accedere
al dettaglio della Regione Toscana


BACHECA AVVISI
Una temporanea rimonta dell'Alta Pressione regala giornate soleggiate con temperature diurne primaverili (massime fino a +15°/+16°C in pianura).
A metà settimana probabile graduale peggioramento con rischio di piogge che almeno fino a giovedì si manterrà basso.

WEBCAM
webcam LAGDEI
LAGDEI
Visualizza le altre Webcam >>

NOWCASTING
Radar Precipitazioni "Settepani"
RADAR PRECIPITAZIONI

satellite europa
SATELLITE INFRAROSSO

fulminazioni Toscana
FULMINAZIONI

COLLABORAZIONI TECNICHE

Protezione Civile Massa Carrara

Cesvot

Meteo System

Società Meteorologica Italiana

BOLLETTINO DELLA MONTAGNA
Previsioni a 3 giorni per le principali località sciistiche e montane delle Apuane ed Appennino settentrionale
20-02-17
meteo zum zeri
21-02-17
meteo zum zeri
22-02-17
meteo zum zeri
Zero Termico: 1600 m   |   Altezza Neve: 0 cm
20-02-17
meteo cerreto
21-02-17
meteo cerreto
22-02-17
meteo cerreto
Zero Termico: 1500 m   |   Altezza Neve: 4 cm
20-02-17
meteo campocecina
21-02-17
meteo campocecina
22-02-17
meteo campocecina
Zero Termico: 1700 m   |   Altezza Neve: 0 cm
20-02-17
meteo pratospilla
21-02-17
meteo pratospilla
22-02-17
meteo pratospilla
Zero Termico: 1400 m   |   Altezza Neve: 2 cm

L'indovinello dell'ultimo bollettino era: ''Il grigio si è preso tutto, il grigio è dappertutto, il mondo è confuso, sfumato, offuscato, senza capo e senza coda. Ogni luce è tetra e smunta, il naso ha perso la sua punta. I passanti scivolano, furtivi come ombre. Una stanca nuvola, sdraiata sulla terra, ha tessuto sulla città un alone di mistero...'' La risposta è stata indovinata dalla maggioranza di voi, ed era la nebbia: bravi!
Non posso sottrarmi quest'oggi dal ricordare i nostri conterranei: Antonella Gerini, Mauro Franceschini, Antonella Gallo e Frabrizio Recchia che hanno perso la vita giovedì scorso a Gressoney Saint-Jean durante la scalata della cascata di ghiaccio Bonne Annèe, e tutti noi di MeteoApuane ci uniamo nel grande abbraccio ai loro familiari. Come scrive il giornalista ed esperto di montagna Luciano Caveri: ''esiste la necessità di capire la montagna e di averne in qualche modo una cultura per evitare, ad esempio, le tante baggianate che si sentono in occasioni come quella dell'Albergo sull'Appennino Abruzzese investito da una valanga o certi resoconti che denotano una mancanza di conoscenza ed un gusto di buttare in pasto ai lettori solo elementi eclatanti della cronaca nera più truce... Ma soprattutto la solita solfa che alcuni rimestano sulla pericolosità di una montagna assassina, quando in realtà dare alla montagna le sembianze umane e chissà quali sentimenti è infantile e buono solo per qualche titolo ad effetto''. Chi va in montagna, soprattutto i più esperti come erano i nostri amici, sanno che ormai ''da tanti anni esistono approcci scientifici che riguardano diverse tipologie di rischio che consentono a chiunque di poter ragionevolmente limitare i rischi, ma mai azzerare i possibili e molteplici pericoli''...''Questa educazione alla montagna è un caposaldo della prevenzione ed obbliga tutti ad attenersi a comportamenti e a regole che mai potranno annullare gli effetti nefasti di avvenimenti che si possono manifestare, ma almeno si può ridurre la loro incidenza e la drammaticità delle conseguenze''. Non dimentichiamo mai queste sagge parole di Luciano Caveri.

Poco di interessante da dire sul tempo. Il mese di febbraio ha preso un andazzo assai noioso dal punto di vista meteo. Si alternano giornate che hanno il sapore dell'autunno ad altre che sanno ormai di primavera. Domani, lunedì, affluisce un poco di aria fresca in quota, passano delle nuvolette e cala lo zero termico a 1400/1500 metri. Martedì le correnti si dispongono da Ovest Nord-Ovest e poi fra mercoledì e giovedì da Ovest Sud-Ovest, portando aria tiepida sui nostri monti sotto forma di tesi venti di Libeccio con zero termico in netto rialzo, prima a 2300 metri martedì e poi a 3000 metri fra mercoledì e giovedì. Il rialzo delle temperature sarà più avvertito nel versante emiliano dove si farà sentire il Foehn appenninico, mentre nel versante ligure toscano si addenseranno nubi stratiformi specialmente mercoledì e giovedì, e non sono escluse anche delle pioviggini. La base delle nubi orientativamente dovrebbe essere fra 900 e 1200 metri, quindi al di sopra splenderà il sole (fenomeno del ''mare di nubi'') o passeranno solo velature. Possibile un veloce peggioramento venerdì 24, seguito da venti settentrionali e dal ritorno del bel tempo nel prossimo fine settimana. Ma naturalmente ci torneremo sopra. Ciao a tutti!


Aggiornamento del 19 febbraio 2017 a cura di Mauro Olivieri
(aggiornamento 3 volte la settimana)




>> Accedi alla raccolta delle NEVICATE (archivio dal 2006)

meteo apuane
Portale di meteorologia per la provincia di Massa Carrara.
Associazione locale per la divulgazione delle
scienze meteorologiche e del clima.

CONTATTI
NOTE LEGALI
HOME
Home Page
PREVISIONI
Provincia
Bollettino "3 Confini"
Mare
Montagna
Meteo-Viabilità
Incendi Boschivi
MONITORAGGIO
Rete Stazioni
Livello Fiumi
Archivio Dati
Area Riservata Enti
WEBCAM
Webcam
DIRETTA
Segnalazioni
Nowcasting
DIDATTICA
Clima Locale
Articoli/Cronache
Nevicate
Foto
CHI SIAMO
L'Associazione
Iniziative
Staff
Partner
Contattaci