meteo apuane
ALLERTA METEO
* * * * * *
legenda allerta meteo
Clicca sulle icone per accedere
al dettaglio della Regione Toscana


BACHECA AVVISI
Una robusta Alta Pressione di matrice africana continua a dominare la scena sul Mediterraneo determinando un tipo di tempo ancora tipicamente estivo e con temperature superiori alle medie. Non si intravedono cambi di circolazione fatta eccezione per un temporaneo aumento dell'instabilità fra lunedì e mercoledì ad opera di infiltrazioni di aria più fresca.

WEBCAM
webcam PRATOSPILLA
PRATOSPILLA
Visualizza le altre Webcam >>

NOWCASTING
Radar Precipitazioni "Settepani"
RADAR PRECIPITAZIONI

satellite europa
SATELLITE INFRAROSSO

fulminazioni Toscana
FULMINAZIONI

COLLABORAZIONI TECNICHE

Protezione Civile Massa Carrara

Meteo System

Museo Bernacca Fivizzano


BOLLETTINO DELLA MONTAGNA
Previsioni a 3 giorni per le principali località sciistiche e montane delle Apuane ed Appennino settentrionale
17-09-18
meteo zum zeri
18-09-18
meteo zum zeri
19-09-18
meteo zum zeri
Zero Termico: 4000 m   |   Altezza Neve: 0 cm
17-09-18
meteo cerreto
18-09-18
meteo cerreto
19-09-18
meteo cerreto
Zero Termico: 3900 m   |   Altezza Neve: 0 cm
17-09-18
meteo campocecina
18-09-18
meteo campocecina
19-09-18
meteo campocecina
Zero Termico: 4000 m   |   Altezza Neve: 0 cm
17-09-18
meteo pratospilla
18-09-18
meteo pratospilla
19-09-18
meteo pratospilla
Zero Termico: 3800 m   |   Altezza Neve: 0 cm

''I funghi sono belli, son tanti e assomigliano e gemelli, con i capelli rossi e gialli, son proprio tutti belli... Sul terreno marrone è un trionfo di colore; se sei bravo a cercare il fungo lo puoi trovare, ma le foglie devi scostare, e tra le mani ti puoi trovar un bel fungo da mangiar...In padella, fritto o arrosto, ti invito a mangiarlo ad ogni costo, ma se tanti ne mangi come piangi!! Ma se di giusto tu ne mangi allora non piangi... Tentato tu sai, ma smetter tu dovrai. Attenzione a quel che mangi, se buono non è brutta fine tu farai e in ospedale tu andrai. Voi tutti ricordate, se il fungo volete mangiar in autunno lo dovete cercar...'' (classe IV di una Scuola Elementare).
E' una stagione del fungo certamente un po' bizzarra, così come bizzarra è stata la distribuzione delle piogge nelle settimane scorse. E' stata una estate certamente né calda né secca come lo scorso anno, le precipitazioni non sono mancate, ma sempre a macchia di leopardo, quindi qua e là: così nelle zone interessate da un acquazzone più generoso o da una abbondante grandinata ci sono stati corposi ritrovamenti e magari a distanza di pochi chilometri il nulla, con terreno anzi secco... Anche negli ultimi giorni vengono segnalate interessanti fungine soprattutto nei faggi, e comunque sui monti oltre la quota di 1000/1200 metri dove le piogge sono state localmente più abbondanti e probabilmente nei prossimi giorni continuerà questo stato di cose, grazie alle temperature opportunamente tiepide, ai saltuari rovesci pomeridiani e alla mancanza di venti forti soprattutto della tramontana, il peggiore nemico degli amati miceti...

La situazione meteo continua ad essere dominata da un campo di alta pressione che mostra qualche smagliatura solo alle quote alte dell'atmosfera. In tal modo ha ancora la forza necessaria per tenere lontane le grandi perturbazioni Atlantiche con il loro carico di piogge, ma non quella di impedire la formazione di cumuli imponenti nelle ore pomeridiane con associati i consueti rovesci anche temporaleschi ma molto localizzati. Fra lunedì e martedì, inoltre, un blando afflusso umido sud-occidentale, porterà un cielo sovente velato, ma anche addensamenti di nubi mattutine sui rilievi della Liguria e sulle Apuane con qualche breve pioggia; però saranno al solito le ore dopo il mezzodì e fino alle 17, che vedranno la maggiore possibilità di acquazzoni con colpi di tuono su tutto il nostro comprensorio appenninico, specialmente fra il Piacentino, Parmense e Reggiano. Da mercoledì ''la goccetta instabile'' si porterà sul centro sud Italia ed una debole ventilazione Nord orientale potrà temporaneamente confluire con un debole Maestralino Ligure provocando qualche rovescio pomeridiano sul versante sud dell'Appennino Lunigianese e delle Alpi Apuane. Le temperature si attesteranno su valori compresi fra 12°C e 14°C a 1500 metri con zero termico oscillante fra i 3600 ed i 3800 metri. Nei giorni successivi difficilmente potrà esserci un grande sblocco circolatorio, anche se sembra possibile il passaggio marginale di un fronte Nord Atlantico destinato ad interessare le Alpi e le regioni del Nord-Est italico, con il rischio di una sventagliata di Tramontana sul finire della settimana, ma ne riparleremo...


Aggiornamento del 16 settembre 2018 a cura di Mauro Olivieri
(aggiornamento 3 volte la settimana)




>> Accedi alla raccolta delle NEVICATE (archivio dal 2006)

meteo apuane
Portale di meteorologia per la provincia di Massa Carrara.
Associazione locale per la divulgazione delle
scienze meteorologiche e del clima.

CONTATTI
NOTE LEGALI
HOME
Home Page
PREVISIONI
Provincia
Bollettino "3 Confini"
Mare
Montagna
Meteo-Viabilità
Incendi Boschivi
MONITORAGGIO
Rete Stazioni
Livello Fiumi
Archivio Dati
Area Riservata Enti
WEBCAM
Webcam
DIRETTA
Segnalazioni
Nowcasting
DIDATTICA
Clima Locale
Articoli/Cronache
Nevicate
Foto
CHI SIAMO
L'Associazione
Iniziative
Staff
Partner
Contattaci