meteo apuane
ALLERTA METEO
* * * * * *
legenda allerta meteo
Clicca sulle icone per accedere
al dettaglio della Regione Toscana


BACHECA AVVISI
Una profonda bassa pressione sul Mar Tirreno meridionale richiama aria fredda dall'Europa Nord-orientale portatrice di maltempo e neve sulle regioni adriatiche e del Sud Italia. Sulle nostre zone clima decisamente più secco; attenzione però ai venti molto forti di Tramontana con raffiche di burrasca che hanno superato gli 80-100 Km/h nelle valli esposte.

WEBCAM
webcam CERRETO LAGHI
CERRETO LAGHI
Visualizza le altre Webcam >>

NOWCASTING
Radar Precipitazioni "Settepani"
RADAR PRECIPITAZIONI

satellite europa
SATELLITE INFRAROSSO

fulminazioni Toscana
FULMINAZIONI

COLLABORAZIONI TECNICHE

Protezione Civile Massa Carrara

Cesvot

Meteo System

Società Meteorologica Italiana

BOLLETTINO DELLA MONTAGNA
Previsioni a 3 giorni per le principali località sciistiche e montane delle Apuane ed Appennino settentrionale
17-01-17
meteo zum zeri
18-01-17
meteo zum zeri
19-01-17
meteo zum zeri
Zero Termico: 700 m   |   Altezza Neve: 1 cm
17-01-17
meteo cerreto
18-01-17
meteo cerreto
19-01-17
meteo cerreto
Zero Termico: 500 m   |   Altezza Neve: 15 cm
17-01-17
meteo campocecina
18-01-17
meteo campocecina
19-01-17
meteo campocecina
Zero Termico: 900 m   |   Altezza Neve: 0 cm
17-01-17
meteo pratospilla
18-01-17
meteo pratospilla
19-01-17
meteo pratospilla
Zero Termico: 400 m   |   Altezza Neve: 8 cm

Il 17 gennaio si festeggia Sant'Antonio, che dispensa proverbi di tutti i tipi da ''Sant'Antonio dalla barba bianca, se non piove la neve non manca'' oppure ''Sant'Antonio dalla barba bianca, se non nevica non si mangia''... Proverbi frutto della saggezza popolare, lo sappiamo bene, e quindi non privi di almeno un fondo di verità. Mentre il freddo nelle ultime settimane non è certo mancato neppure dalle nostre parti, la neve è molto più restia a farsi vedere, mentre è scesa e sta fioccando anche ora su tutto l'Appennino Centro-meridionale, bersagliando purtroppo le regioni colpite dal terremoto dei mesi scorsi. E sarebbe molto meglio anche per quelle popolazioni, che si spostasse un po' più a Nord. Ma c'è poco da fare, le correnti atmosferiche, quando seguono un percorso, sono portate fisiologicamente a ripercorrerlo per giorni e giorni se non per settimane...

L'afflusso di aria artica che si sta intensificando in queste ore, sta generando un profondo minimo depressionario fra la Sardegna ed il Mar Tirreno Meridionale, che comincerà a fare girare corpi nuvolosi attorno a sé fino ad interessare marginalmente l'Appennino. Ma soprattutto mi preme sottolineare come il forte divario di pressione che si creerà al suolo fra il nord delle Alpi (1024 hPa) ed il Basso Tirreno (999 hPa), sarà all'origine di venti a tratti tempestosi da Nord-Est che spazzeranno tutto il nostro comprensorio montano. Martedì ci saranno vere e proprie bufere di neve fra l'Appennino Modenese e Reggiano con accumuli mediamente bassi, ma localmente ed improvvisamente elevati dove il vento la ammasserà. Isolatamente e temporaneamente queste bufere si estenderanno all'Appennino Parmense. Lo scaccianeve (neve sollevata turbinosamente dal vento) sarà molto frequente. Considerate le basse temperature, oscillanti fra -8°C e -10°C a 1400 metri, e le raffiche di vento fra 80 e 100 chilometri orari, si prevedono wind-chill (temperatura percepita) fra -15°C e -25°C. Insomma condizioni quasi proibitive, tanto che sconsiglierei a chiunque avventure anche brevi nella tormenta...per quanto possano essere attrattive per gli amanti del gelo estremo! Non si escludono temporanei sconfinamenti di neve ventata nel versanti lunigianese. Le raffiche più violente del vento sono attese lungo i pendii della Liguria e della Toscana con punte ben superiori ai 100 chilometri orari, soprattutto nella notte fra martedì e mercoledì. Ma anche mercoledì tutto sarà caratterizzato ancora da venti forti e gelidi di Tramontana, con il cielo, però, che tenderà a rasserenarsi a parte nubi residue sul crinale con formazioni diffuse di galaverne. Bel tempo anche giovedì con lenta attenuazione sia del vento che del freddo, ma le temperature rimarranno ancora al di sotto della media stagionale. Infatti giovedì avremo ancora una media di -6°C/-7°C a 1500 metri. Fine settimana ancora incerto ma sembra prevalere la tendenza al tempo sereno con gelate e ancora venti Nord-orientali.


Aggiornamento del 16 gennaio 2017 a cura di Mauro Olivieri
(aggiornamento 3 volte la settimana)




>> Accedi alla raccolta delle NEVICATE (archivio dal 2006)

meteo apuane
Portale di meteorologia per la provincia di Massa Carrara.
Associazione locale per la divulgazione delle
scienze meteorologiche e del clima.

CONTATTI
NOTE LEGALI
HOME
Home Page
PREVISIONI
Provincia
Bollettino "3 Confini"
Mare
Montagna
Meteo-Viabilità
Incendi Boschivi
MONITORAGGIO
Rete Stazioni
Livello Fiumi
Archivio Dati
Area Riservata Enti
WEBCAM
Webcam
DIRETTA
Segnalazioni
Nowcasting
DIDATTICA
Clima Locale
Articoli/Cronache
Nevicate
Foto
CHI SIAMO
L'Associazione
Iniziative
Staff
Partner
Contattaci